Threads atterra in Europa: ma ne avevamo bisogno?

THREADS ATTERRA IN EUROPA: MA NE AVEVAMO BISOGNO?

Threads finalmente mette piede in Europa, scatenando un vortice di anticipazioni e discussioni.

Dopo il lancio in altre parti del mondo a luglio, finalmente è il nostro turno di tuffarci in questa nuova piattaforma di messaggistica. Le indiscrezioni erano nell’aria, ma l’annuncio ufficiale da parte di Meta, accompagnato dal post di Mark Zuckerberg, ha confermato l’arrivo imminente. 

Tuttavia, il Digital Markets Act dell’UE getta l’ombra di una riflessione sul modo in cui Threads si integrerà con Instagram per gli utenti europei; il dilemma è chiaro: gli utenti potranno scegliere di collegare il proprio profilo Instagram a Threads per accedere a tutte le funzionalità oppure optare per un’esperienza più limitata, senza un profilo.

Più o meno, come decidere se entrare in una festa scatenata o osservarla da una finestra. 

Fruibile direttamente dal proprio account Instagram, Threads permette di pubblicare post con un limite di 500 caratteri e video della durata di 5 minuti, oltre alla pubblicazione di immagini, gif, audio e sondaggi, analogamente a quanto già accade all’ambiente Instagram.

Ci sono gli hashtag #, le menzioni @, si può ripostare e ripostare citando e si possono seguire altri profili (come su X, ma con più caratteri, insomma.) E ancora: si può scegliere fra i feed Per te, con i contenuti selezionati dall’algoritmo, e quello Following, con i thread delle persone seguite in ordine cronologico.

Non c’è una fotocamera nativa: questo vuol dire che foto e video vanno caricati dalla galleria del telefono. Gli audio (che per il momento sembrano essere l’elemento più interessante per gli utenti), invece, vanno registrati direttamente dall’app.
 
Zuck prova a solleticare gli utenti di X con l’agognata possibilità di modificare il proprio post, entro 5 minuti dalla pubblicazione: (per farlo sull’ex uccellino azzurro bisogna essere abbonati, su Threads è gratis.)

Le aspettative per il successo a livello europeo di Threads sono alte: se in poche ore l’app è stata scaricata 30 milioni di volte, poco dopo il suo annuncio nel luglio scorso, per raggiungere i 100 milioni circa di utenti attivi mensilmente, in Europa l’app potrebbe conquistare circa 40 milioni di utenti nel 2024.

Molti volti noti, da Fiorello a Chiara Ferragni, hanno già preso d’assalto la piattaforma; questa attesa ha generato eccitazione e interrogativi su come questa nuova piattaforma plasmerà la nostra esperienza digitale.

Nel frattempo, abbiamo un’unica certezza: è un nuovo territorio da esplorare, pieno di potenzialità e sfide.

Ma quanto durerà il nostro interesse per questo nuovo social?

Articoli correlati.

Cerea

+39 0442 07 0007
info@squaremarketing.it

Via Guglielmo Oberdan 10
Cerea (VR)

Milano

+39 345 214 73442
info@squaremarketing.it

Via Copernico, 38
Milano

Dubai

Square Marketing Middle East - FZCO
info@squaremarketing.it

IFZA Dubai -Building A1, Dubai Digital Park,
Dubai Silicon Oasis, Dubai, United Arab Emirates

Skip to content